Erasmus+

Versione stampabileSend by emailPDF version

Informazioni  generali
Erasmus + è il nuovo programma 2014-2020 dell’Unione europea per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport, che incoraggia gli studenti universitari, mediante borse di studio, la frequenza di un'Università europea partecipante al Programma, dove poter seguire i corsi e sostenere gli esami relativi al proprio curriculum accademico, oppure svolgere studi per la propria tesi di laurea. Inoltre, Erasmus incoraggia la mobilità dei dottorandi.
Ciascuna Facoltà dell'Ateneo ha attivato degli accordi bilaterali con altre Università prevedendo un numero di borse per la mobilità degli studenti. Le borse Erasmus sono finalizzate a consentire la frequenza di corsi, seguita dai relativi esami oppure lo svolgimento di tirocini formativi, oppure la preparazione (parziale o completa) della tesi di laurea.
Il periodo Erasmus va da un minimo di 3 mesi ad un massimo di 12 mesi, inizia il 1° giugno e termina il 30 settembre.
Gli studenti vincitori della borsa riceveranno un contributo economico, sono previsti contributi aggiuntivi a favore di studenti in situazioni economiche svantaggiate e studenti con disabilità.


Come candidarsi  
La partecipazione alle borse del Programma Erasmus + avviene concorrendo ai bandi di selezione indetti annualmente, pubblicati sul sito della Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali nella sezione Erasmus.
Lo studente che intende  partecipare  al Programma Erasms + dovrà:

  • verificare il possesso dei requisiti indicati nel bando
  • consultare i siti web delle Università per orientarsi sulla loro offerta formativa ed individuare l'Università presso la quale svolgere il periodo di studio; nella domanda di partecipazione lo studente potrà indicare fino a 4 sedi universitarie in ordine di priorità.
  • individuare i corsi che intende seguire presso l'Università partner (è vivamente consigliato un contatto con il promotore dell’accordo) . Per la preparazione della tesi di laurea dovrà invece concordare con il proprio relatore l’attività da svolgere presso l'Università partner; il relatore dovrà pertanto redigere una breve descrizione di tale attività ed indicare i docenti di riferimento presso l'Università ospitante.

Prendere contatto con il docente promotore dell’accordo, per avere consigli in merito al progetto di studio e alla compilazione della domanda.